Paralisi facciale. Un intervento mini-invasivo può restituire il sorriso

Si chiama Emtl procedure’, ed è una tecnica che viene eseguita dall’equipe di chirurghi dell’Ambulatorio del Sorriso del Maria Vittoria di Torino.

0
106
Paralisi facciale. Un intervento mini-invasivo
foto di repertorio di pixnio

La paralisi facciale è causata da diverse patologie. Toglie il sorriso incidendo anche sulla psiche. Con una tecnica adottata da un‘ospedale di Torino si può migliorare la vita a questi pazienti.

Si tratta di un intervento mini-invasivo che si può fare a quei pazienti con paralisi cronica, anche dopo vent’anni di immobilità.

Questo intervento innovativo accende la speranza di molte persone.

La tecnica, denominata ‘Emtl procedure’, viene eseguita dall’equipe di chirurghi dell’ Ospedale Maria Vittoria di Torino.

Presso l’ambulatorio del Sorriso dell’ospedale di Torino è stata eseguita recentemente e con successo. Il dottor Marco Borsetti è il referente dell’Ambulatorio e Giorgio Merlino, direttore della Chirurgia Plastica dell’ospedale.

I muscoli utilizzati sono quelli prelevati da altre parti del corpo. Come il collo e altri punti del viso. Viene combinato l’utilizzo del lifting endoscopico per sollevare le parti cadenti.

Questa metodica è già stata annunciata nell’ultimo Congresso Nazionale di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica di Modena ed è in via di pubblicazione sulla rivista scientifica del settore.