AIDS. La terapia “Prep” funziona davvero e lo provano nuovi studi

E' ciò che confermano i nuovi studi presentati alla 22a Conferenza Internazionale sull'Aids ad Amsterdam.

0
147
AIDS. La terapia
foto di geralt

Il Presidente dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), Stefano Vella ha fornito nuove prove di efficacia della già conosciuta terapia denominata ‘Prep’, ovvero di ‘profilassi pre-esposizionà“.

Ad Amsterdam, sono stati presentati i nuovi studi effettuati proprio a dimostrazione di quanto già affermato.

Se n’è parlato alla 22a Conferenza Internazionale sull’Aids.

E’ in progetto la realizzazione di un vaccino anti-Aids, di cui al momento sono in corso le prime sperimentazioni cliniche, ma intanto i farmaci anti-Aids vengono utilizzati a scopo preventivo, per evitare che un partner sano possa essere infettato a seguito di rapporti sessuali con partner sieropositivi.

Precisamente, il Presidente dell’Aifa ha chiarito che al congresso è stato presentato uno studio relativo ad una terapia Prep con due farmaci anti-Hiv utilizzati insieme, in una formula ‘combo’ in pillola.

Sono stati sperimentati su 1600 volontari, che hanno provato la terapia per un anno, prima e dopo un rapporto a rischio.

Ebbene, nessuno di loro è risultato infetto nonostante avesse partner sieropositivi.