Violenza: I segnali che rendono il tuo partner una persona potenzialmente pericolosa

Ecco quali sono i principali segnali dati da un uomo o da una donna violenti, che mascherano il proprio carattere, che prima o poi potrebbe venire fuori in maniera aggressiva.

0
606
violenza donne uomini

Donne e uomini violenti, li riconosciamo con così tanta facilità? Ogni persona ha pregi e difetti, ma quando sono presenti segni e manifestazioni particolari, è meglio abbandonare la nave prima che sia troppo tardi.

Spesso, però, da succubi e da sottomessi non è facile riconoscere una persona potenzialmente pericolosa, specialmente se si tratta della persona di cui ci siamo innamorati tempo prima: la giustifichiamo, tergiversiamo, desideriamo di cambiarla, ma mai di abbandonarla del tutto.

Da questo atteggiamento da crocerossina, però, nascono le relazioni malate che a volte possono condurre anche all’omicidio. Per questo è bene cercare di valutare in maniera obiettiva e razionale il comportamento del proprio partner, tenendo sempre vividi i segnali che possono celare una persona pericolosa.

Si parte dalle basi: usa spesso violenza verbale e fisica, non solo per gravi motivi ma anche per i più futili. La violenza non è mai giustificabile, sia quella psicologica che quella fisica, e per questo un soggetto di questo tipo non va solo allontanato ma anche denunciato.

Molte persone tendono a privare il partner di qualsiasi tipo di libertà e risultano particolarmente opprimenti: criticano l’abbigliamento, l’atteggiamento, le persone di cui si circonda, il suo lavoro… tenta di screditare e di deridere qualsiasi cosa reputi una minaccia e cerca di fare terra bruciata attorno al partner. Si tratta di una manipolazione, atta a rendere sempre più vulnerabile il partner, in modo tale che diventi sempre più dipendente dalla coppia stessa.

Anche se il partner vuole trascorrere troppo tempo insieme potrebbe desiderare una relazione esclusiva, in cui altre persone, anche innocue, non sono ammesse; potrebbe anche non riuscire a sopravvivere alla rottura del rapporto, commettendo brutti gesti come la violenza, l’omicidio o il suicidio.

Anche chi esercita violenza verso se stesso (autolesionismo, ecc) o verso gli altri (datori di lavoro, amici, conoscenti) può essere portato a compiere violenze anche all’interno della coppia, una volta che il partner si comporterà in modo non calcolato.

Questi e altri segnali sono indice di una persona violenza dalla quale sarebbe meglio allontanarsi.