Sinusite: Di cosa si tratta e quali sono i rimedi per questo disturbo

Ecco cos'è la sinusite e quali sono i possibili rimedi per eliminare questo fastidioso disturbo che colpisce soprattutto gli adulti.

0
211
sinusite

Spesso si sente parlare di sinusite in associazione a problemi correlati al raffreddore, all’influenza, ai problemi di vista e al mal di testa (cefalea). Ma di cosa si tratta nel dettaglio? La sinusite non è altro che un processo infiammatorio, che può essere acuto o cronico, che coinvolge le mucose dei seni paranasali. Può essere accompagnata anche da un processo infettivo detto primario oppure secondario.

Quando si è affetti dalla sinusite, la parte infiammata della mucosa aumenta il proprio volume, portando gli osti di comunicazione tra seni paranasali e cavità nasali a restringersi. Avviene quindi un ristagno del muco all’interno dei seni, dove si verifica un’esponenziale crescita di batteri, che partono dalle cavità nasali o dalla cavità orofaringea. Il tutto si complica, quindi, con una sovrapposizione tra infiammazione e infezione.

 

Per curare la sinusite bisogna assumere gli antibiotici, gli antinfiammatori e il cortisone per i casi più gravi, gli antistaminici e i decongestionanti nasali. Ottimi rimedi sono anche la terapia aerosolica con farmaci, i lavaggi nasali con soluzioni idrosaline, gli spray ad uso topico. Prima di prendere qualsiasi iniziativa, tuttavia, è bene consultare il medico specialista, che dovrà comprendere la causa della sinusite, che può essere virale come batterica: nel caso sia batterica è prevista una terapia a base di antibiotici; nel caso sia virale bisogna valutare altre soluzioni. Nelle forme croniche è consigliata un’assidua terapia termale.

Tra i rimedi più efficaci vi sono i nebulizzatori nasali di sodio ialuronato (acido ialuronico) 9 mg APM – Alto Peso Molecolare, efficaci sia in associazione a cortisonici topici, sia come unica terapia. Questo perché l’acido ialuronico è capace di esercitare un’azione antinfiammatoria, mucolitica e di ripristino della integrità della mucosa danneggiata. L’impiego di nebulizzatori nasali può essere un valido rimedio perché il suo utilizzo periodico permette anche di prevenire la recidiva degli episodi acuti.