Puntini bianchi sulle unghie? Le cause e i rimedi alla leuconichia

Ecco cos'è la leuconichia, un disturbo che colpisce le unghie riempiendole di macchie bianche, quali sono le cause e le cure.

0
1088
leuconichia

Le unghie, di solito, si sviluppano su una tonalità tra il rosa, il bianco e il color carne. Possono avere anche delle sfumature gialline e violacee, ma a volte possono presentare delle macchie bianche. Tale disturbo si chiama “leuconichia”: le macchie bianche non sono altro che piccoli ammassi di cheratina, una proteina ricca di zolfo, nonché il costituente più importante dello strato corneo delle unghie, dell’epidermide e dei capelli

Esistono vari tipi di leuconichia: l’unghia può essere sia completamente bianca (leuconichia diffusa), che punteggiata da piccole macchie bianche (leuconichia punctata, la forma maggiormente diffusa tra i bambini, con pois bianchi di 1-3 millimetri), che con delle striature biancastre (leuconichia striata).

La leuconichia è un fenomeno piuttosto diffuso. Tra le cause di tale disturbo vi sono gli stati di salute dell’organismo: la presenza di macchie bianche potrebbe essere indice, ad esempio, di un deperimento. Le può provocare anche una carenza di zinco, di calcio e di vitamina B6, ma anche una patologie del fegato e del sangue, come, ad esempio, la cirrosi o la predisposizione all’anemia.

Tra le altre cause della leuconichia vi sono le infezioni fungine, altrimenti note come onicomicosi, che si sviluppano soprattutto nelle unghie dei piedi a causa dell’elevato grado di umidità; i difetti della crescita, che danno vita a una disordinata cheratinizzazione; le bollicine d’aria tra un corneocita e l’altro, che sorgono a seguito di un difetto nel processo di crescita ungueale.

Per trattare tale disturbo bisogna innanzitutto seguire un regime alimentare corretto ed equilibrato, ricco di vitamine, di sali minerali, di amminoacidi essenziali (soprattutto quelli solforati) e di acqua. Nel caso in cui la leuconichia fosse dovuta a problematiche più gravi, bisognerebbe in primis mettersi in contatto con il proprio medico curante per un’accurata analisi, dopo di che curare in primo luogo il disturbo che causa le macchie bianche per vedere se vi possono essere dei benefici sulle unghie.